Close

Cuccioli di cane: come prepararsi ad accoglierli

Uno dei momenti più importanti e delicati per il nostro amico a quattro zampe

La decisione di accogliere in casa un cane è sempre una scelta da ponderare attentamente, frutto di una serie di accurate riflessioni da affrontare prima di compiere il passo.

Gli amici a quattro zampe sono esseri viventi di cui avere cura, che richiedono attenzioni ed affetto, ricambiando con tutto l’amore di cui sono capaci.

Per poter affrontare con serenità questo nuovo capitolo della vita è necessario essere preparati a tutto ciò che comporta una decisione di questo tipo, analizzandone ogni aspetto.

Il momento più delicato è, senza dubbio, quello dell’accoglienza, ovvero i primi attimi in cui il cucciolo entra a contatto con l’ambiente domestico che diventerà la sua casa.

Gli esperti dell’Allevamento del Cigno Bianco, sito in Via Santa Maria dei Campi n. 52, a Travagliato (BS), conoscono bene tutti i passaggi del caso ed è per questo che offrono ai clienti tutto il supporto di cui hanno bisogno per superare questa delicata fase iniziale di conoscenza.

Preparare l’ambiente

Prima di portare il cucciolo nella sua nuova casa è bene domandarsi se le condizioni attuali dell’ambiente siano perfettamente idonee ad accogliere il nostro amico a quattro zampe. 

Durante la fase di scelta si sono fatte delle valutazioni di opportunità che hanno permesso alla persona di individuare quale animale sia più adatto, in relazione al contesto oggettivo in cui si trova il soggetto che decide di prendere un cucciolo.

Oltre a questo, però, è doveroso chiedersi se il nuovo spazio destinato al cane sia effettivamente funzionale a soddisfare ogni suo bisogno.

L’ambiente nel quale il cucciolo cresce è infatti determinante per il corretto sviluppo delle sue capacità psicomotorie.

È indispensabile che l’animale individui e riconosca come proprio un determinato spazio della casa, una zona nella quale siano facilmente accessibili tutti gli oggetti della sua quotidianità, come le ciotole, la cuccia ed i giochi.

Questo servirà a far sentire il cane a proprio agio, nonostante la presenza in un ambiente che, nei primi attimi, non sente come familiare.

Ad ogni modo, queste sono tutte informazioni che il futuro padrone potrà ottenere dal proprio allevamento di fiducia, i cui professionisti sono perfettamente in grado di indirizzare il cliente sulla strada giusta, fornendo allo stesso tutta l’assistenza di cui ha bisogno per prepararsi ad accogliere un nuovo arrivato. 

L’importanza dell’educazione

Come è facile comprendere, è necessario essere preparati al fatto che i primi giorni saranno, per cucciolo e padrone, i più difficili.

È bene tenere a mente, infatti, che il cane, durante questa prima fase, non è in grado di autogestirsi e non possiede le basi dell’educazione, ragione che impone al proprietario un grande atto di pazienza.

Non bisogna essere troppo duri con l’animale, ma comprenderne i bisogni senza essere intransigenti, per permettere al cucciolo di avere piena fiducia e lasciarsi guidare.

In questo primo step è fondamentale conoscere le basi del linguaggio corporeo e comportamentale, il solo modo che i cuccioli hanno di comunicare con l’uomo.

Interpretare correttamente ogni gesto o posizione del corpo aiuterà il padrone nel difficile compito di creare un legame di collaborazione e fiducia, alla base di qualsiasi successivo percorso educativo e di addestramento.

Chi si affida alla professionalità dell’Allevamento del Cigno Bianco sa di poter contare sulla massima disponibilità dei professionisti del centro, sempre pronti a supportare il privato nei primi passi verso l’accoglienza di un nuovo cucciolo.

Sul sito internet o al numero 392/5252396 troverai tutti i dettagli per visitare la struttura e conoscere i piccoli ospiti in cerca di una nuova casa.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

Dal nostro Blog